Escursioni Sezionali
Programma 2004

a cura di
Sergio Millemaci

Tutte le foto contenute nel sito sono di proprietÓ dei rispettivi autori, pertanto Ŕ vietato copiare o riprodurre il materiale senza previo consenso degli stessi.



14 marzo 2004
PARCO NAZIONALE DELLA MAIELLA
Colline tra Sangro e Aventino

ESCURSIONE: JUVANUM

Fonte Madonna del Palazzo (972 m), Juvanum (987 m), Monte dell’Irco (1038 m), Fallascoso (923 m), Juvanum (987 m) (visita zona archeologica).

Prima escursione del programma 2004, effettuata con la collaborazione dell’Archeoclub di Guardiagrele, accompagnati dal gentilissimo Lucio Taraborrelli che, come sempre, è stato prodigo di tutte le informazioni, storico – ambientali, per comprendere le motivazioni dell’insediamento romano di Juvanum.
La bellissima giornata di sole ci ha fatto rapidamente dimenticare le fredde e nevose perturbazioni degli ultimi giorni.
Dopo la visita archeologica, abbiamo effettuato tutta l’escursione prevista raggiungendo prima il Monte dell’Irco (Monumento agli Alpini Abruzzesi) e poi il piccolo centro di Fallascoso.
Da ogni punto dell’area si poteva godere di un panorama straordinario sul gruppo del Secine, del Porrara e sul versante sud della Maiella, tutti lucenti di candida neve.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

21 marzo 2004
TRATTURI DEL MOLISE

GITA - ESCURSIONE: SAEPINUM

Saepinum (visita guidata zona archeologica) - Monte Terravecchia.
Visita alla città di Agnone e al Museo Pontificio delle Campane – Fonderia Marinelli.

Interessantissima gita – escursione nel Molise, a poca distanza delle splendide vette innevate del Matese, alla riscoperta degli eventi storici che gravitavano attorno i tratturi.
Tempo buono anche se un po’ ventilato.
La prima parte della giornata è stata dedicata alla visita guidata dell’antico insediamento romano di Saepinum. Il gentilissimo Sig. Antonio Tammaro, nostra guida per l’occasione, ha sapientemente inquadrato, con informazioni davvero particolareggiate, tutte le vicende storiche gravitate in questo centro. Così illustratoci, l’ambiente urbano (che a Saepinum è particolarmente ben conservato) ha permesso a tutti noi di immedesimarci e di rivivere la quotidianità delle popolazioni che la abitavano.
Nel pomeriggio appuntamento nella Città di Agnone. Ringraziamo il Sig. Marinelli (titolare della omonima fonderia) e il simpatico sig. Delli Quadri che, alla fine della visita guidata al Museo Pontificio delle Campane - fonderia Marinelli, ci ha intrattenuto con un “concerto” di campane.
Hanno partecipato 40 escursionisti.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

04 aprile 2004
MAIELLA

ESCURSIONE: MONTE PORRARA

Stazione di Palena (1257 m), Coste del Fonnone, Serra Malvone, Logge di Pilato, Piana Malvone, Monte Porrara (2137 m)

Piccole grandi imprese …
Siamo abituati a dire sempre che ogni escursione è stata bella, interessante, particolare … ed altro ancora. In effetti chi, come noi, ama la montagna riesce a carpire sempre quanto di buono ci possa essere in ogni situazione. Questa escursione sarà sicuramente ricordata da tutti i partecipanti per la avvincente traversata di tutta la cresta del Porrara ancora ricoperta da uno spesso manto nevoso. Una piccola grande impresa, appunto, sia per i più esperti di noi, ma soprattutto per quelli che non avrebbero mai pensato di riuscire a completare l’intero percorso: sui loro volti traspariva un sorriso di soddisfazione che difficilmente dimenticheremo!
Hanno partecipato 17 escursionisti.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

18 aprile 2004
MONTI GEMELLI

ESCURSIONE INTERSEZIONALE
Organizzata dalla Sezione CAI di Teramo

Macchia da Sole, Castel Manfrino, Gole del Salinello

Le precedenti giornate, decisamente piovose e con tanta nebbia, avevano fatto temere il peggio per questa escursione, tanto attesa, sui Monti Gemelli.
Ed in effetti qualche variazione sul percorso c’è stata. Anziché raggiungere il Monte Girella, vetta più alta della Montagna dei Fiori, i gentilissimi accompagnatori Gennaro e Marco Pirocchi e Filippo Di Donato – del CAI di Teramo – hanno sapientemente deciso di effettuare una riuscitissima escursione di più bassa quota, ma pur sempre piena di fascino, in un luogo molto particolare dal punto di vista naturale, geologico e decisamente ricco di storia.
Ringraziamo gli amici per l’ospitalità e per il simpatico rinfresco finale.
Hanno partecipato 68 escursionisti (di cui 28 del CAI Guardiagrele)

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

1 – 2 maggio 2004

GITA - ESCURSIONE:

GROTTE di VAL de’ VARRI - CASCATA DELLE MARMORE
ORVIETO – TODI

Il primo giorno è stato dedicato alla parte “naturalistica” con la visita alle grotte di Val dé Varri e alla Cascata delle Marmore.
In merito alla Grotta (da poco aperta al gran pubblico e per la prima volta visitata dal CAI di Guardiagrele), possiamo affermare che ha riscosso il nostro interesse soprattutto per la particolarità dei due “rami”, uno fossile e l’altro notevolmente attivo con abbondante presenza d’acqua che forma, all’ingresso, rumorosissime cascate. Ci permettiamo, però, di suggerire alla “gestione provvisoria” della struttura di migliorare la logistica ricettiva e la presentazione della grotta.
Nel pomeriggio, dopo una bella mattinata di sole, proprio durante l’escursione alla Cascate delle Marmore, ci ha sorpreso un improvviso temporale … acqua sotto … acqua sopra…
Il secondo giorno visita alle splendide città di Orvieto e di Todi dove ci aspettava il nostro carissimo amico Stefano Milazzo che ringraziamo per la sua disponibilità, cortesia ed accoglienza.
Hanno partecipato 45 escursionisti.


Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

16 maggio 2004
MONTE MORRONE

ESCURSIONE DEDICATA AL PROGETTO
“SUMMIT FOR PEACE”

Passo San Leonardo, Rif. Capoposto, M. Morrone

Aderendo all’appello lanciato da un gruppo di soci CAI di tutta Italia, anche noi del CAI di Guardiagrele abbiamo voluto dedicare l’ascesa al monte Marrone alla manifestazione “SUMMIT FOR PEACE”. Tanti alpinisti, scalando contemporaneamente vette, in tutta Italia, hanno dedicato la conquista al Sommo Pontefice Giovanni Paolo II, nella ricorrenza della sua nascita, per il suo straordinario impegno in favore della pace mondiale. Un pensiero e un momento di raccoglimento lo abbiamo voluto dedicare anche alla memoria di Diana e Tamara, tragicamente scomparse nel 1997 su questi monti.
Escursione piuttosto lunga e faticosa ma di straordinario interesse. Si attraversano tanti ambienti diversi tra loro: verdi prati, boschi di faggio, valli ancora innevate, praterie fiorite in quota. In una delle valli in quota abbiamo potuto notare numerose tracce di lupo (impronte su neve ed escrementi) ed i resti di una preda. Montagna che “collega” idealmente il Massiccio della Maiella alla Catena del Gran Sasso. E’ posta in maniera speciale per consentire una panoramica a 360 gradi su tutti principali sistemi montuosi d’Abruzzo. Decisamente splendente nella mattina la nostra amatissima Maiella ancora nel suo candido mantello di neve in contrasto con i fioriti prati del Morrone.
Hanno partecipato 37 escursionisti.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

30 maggio 2004
PARCO NAZIONALE GRAN SASSO – MONTI DELLA LAGA

CASCATE DELLA MORRICANA

Ceppo, rif. Fonte dei Guardaboschi, Cascate della Morricana

Escursione effettuata in una delle aree più suggestive e selvagge dei Monti della Laga. In primavera la ricchezza delle acque, di torrenti e ruscelli, dovuta allo scioglimento delle nevi, caratterizza l’ambiente in maniera significativa.
L’itinerario prescelto ci ha portato dalla località Ceppo, seguendo una sterrata lungo il fiume Rio Castellano, in uno dei boschi più belli della Laga: il Bosco della Martese. All’inizio una sottile, quanto poetica, nebbia ci ha accompagnato rendendo il bosco di faggi e di maestosi abeti ancor più misterioso. Alla fine della lunga sterrata il sentiero diventa più “escursionistico” e, in alcuni casi, piuttosto scivoloso. La nebbia man mano si dirada, il sole fa capolino ed ecco, all’improvviso davanti a noi, la spettacolare cascata della Morricana. Salto di quaranta metri di fragorosa acqua che affascina l’osservatore. Il rumore è assordante, gli schizzi, trasportati dal forte vento di cascata, bagnano i più temerari che osano arrivare fino alla sua base: un’emozione indescrivibile.
Hanno partecipato 31 escursionisti.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

12 – 13 giugno 2004

DUE GIORNI SULLA MAIELLA

Palena – Rifugio Fonte Tarì – Lama Dei Peligni

La concomitanza con le votazioni, proprio con la 2 giorni sulla Maiella (non prevedibile al momento di stilare il programma!), ha influenzato il numero dei partecipanti. Impegnativa escursione, soprattutto il primo giorno con la lunga traversata da Palena al rifugio Fonte Tari’. Notte poco tranquilla per il forte e rumoroso vento che ci ha tenuto compagnia!
Hanno partecipato 12 escursionisti.

Foto di Giustino Pardi

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

27 giugno 2004

MONTI SIBILLINI

PIANE DI CASTELLUCCIO – CIMA DEL REDENTORE

Tre escursioni in una! Per soddisfare i desideri e le esigenze dei numerosi partecipanti a quest’escursione, siamo riusciti ad organizzare e conciliare tre diversi itinerari nello splendido scenario dei Monti Sibillini.
Il primo gruppo, a “partire”, è stato quello che ha effettuato la traversata da Forca di Presta e che ha raggiunto la cresta e la Cima del Redentore. Impagabile la vista su tutte le Piane di Castelluccio di Norcia e, dalla parte opposta, dell’articolato sistema Montuoso dei Sibillini, con un colpo d’occhio al sottostante lago di Pilato. Poi è toccato agli escursionisti “fotografi” che, alla fine della giornata, avevano perso il conto delle numerosissime fotografie scattate in occasione della famosa “fioritura”, che, in questo periodo dell’anno, è veramente notevole. Infine l’ultimo gruppo è giunto a Forca Viola dal Paesino di Castelluccio.
Naturalmente c’è stato il tempo anche per acquistare qualche chilo di quelle famose e buone lenticchie che rallegreranno le nostre tavole!
Hanno partecipato 57 escursionisti

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

4 luglio 2004

MAIELLA
RADUNO AVIS REGIONALE DEL DONATORE

Riuscitissima manifestazione che ha visto impegnate tante associazioni (AVIS Guardiagrele, AVIS Roccamontepiano, CAI Guardiagrele, ANA Guardiagrele, “Associazione Andrea Bafile” Bocca di Valle) ognuna delle quali ha contribuito con gran competenza.
Noi del CAI di Guardiagrele, naturalmente, siamo rimasti impegnati nella parte escursionistica (dalla segnaletica e manutenzione dei sentieri prescelti all’accompagnamento dei numerosi escursionisti). Con soddisfazione dobbiamo rilevare il gradimento degli intervenuti per il percorso, da noi prescelto, all’interno della splendida Valle di Guardiagrele. Tanti quelli che hanno confessato che era la prima volta che visitavano questi luoghi (e non sarà certamente l’ultima!).
Tante le sezioni AVIS e AIDO, tante le autorità Religiose, Civili e Militari che hanno aderito ufficialmente e che hanno dato significato a questa giornata sottolineando l’abnegazione e l’altruismo dei benemeriti donatori di sangue. Con piacere segnaliamo la presenza del Professor Glauco Torlontano e della gentilissima consorte, che hanno voluto partecipare, come sempre, effettuando tutta l’escursione.
Hanno partecipato 280 escursionisti.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

11 luglio 2004

TRAVERSATA DELLA MAIELLA

Block Haus – MONTE AMARO – Lama Bianca

In una splendida alba, appena sorto un sole rosso fuoco, con scintillanti riflessi sul mare, tutto intorno una luce speciale tingeva la nostra amata Montagna di quei colori che solo la natura riesce a mettere insieme. I profili, delle cime, così ben disegnati da distinguerne tutti i particolari. Noi eravamo lì, pronti a partire per la “grande traversata”. Non so quanti possano apprezzare queste “piccole cose”, ma una simile accoglienza già ci predisponeva per la riuscita di un’ottima escursione sulla Maiella. Così è stato. Superata la Scrima Cavallo con gli occhi puntati sulle cime più alte, ci siamo diretti verso il Focalone.
Salendo di quota si cominciava ad avvertire un’aria “frizzante” che man mano diventava decisamente fresca.
Superati i Tre Portoni, una piacevole sorpresa: il Pozzo di Monte Amaro ancora ricolmo di neve, fino all’orlo, segno di quanta ne fosse caduta quest’inverno.
L’ultima salita e l’arrivo in cima è stata accompagnata da un forte vento che però non ci ha disturbato più di tanto. Una sosta, un panino, la foto di gruppo e poco prima di partire … per dirla con le sue parole: “E’ BELLISSIMO INCONTRARSI IN CIMA”. Proprio in quel momento, seguito da un nutrito gruppo del CAI di Salerno, ci si fa incontro il carissimo Onofrio Di Gennaro, Consigliere Centrale del CAI, eletto proprio nell’assemblea CMI di Guardiagrele del 29 marzo 2003.
Un abbraccio caloroso, un saluto e via per il sentiero del ritorno.
La scelta, ogni volta diversa, per ridiscendere da Monte Amaro, quest’anno ci ha fatto provare il Ravone Della Vespa, fino a giungere a Lama Bianca, nei pressi di Rocca Caramanico. Una scorrevolissima pietraia per il primo tratto, poi sassi di dimensioni più grandi che hanno reso più faticosa la discesa (1.700 metri di dislivello!). Arrivati in valle, girarsi indietro e considerare il percorso appena terminato, ci ha riempito di soddisfazione.
Non abbiamo fatto in tempo ad arrivare che già ci siamo sorpresi a progettare il percorso per la traversata dell’anno prossimo!
Hanno partecipato 40 escursionisti

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

1 agosto 2004

MAIELLA

Visita guidata a Cima Murelle

Permettendoci una “retorica” ormai consolidata, ancora una volta possiamo affermare che le Murelle sono la vetta più bella della Maiella, quella più amata e raggiunta con passione da tanti escursionisti.
Con la visita guidata, da qualche anno, ci proponiamo di avvicinarci a questa montagna non solo dal punto di vista escursionistico, ma anche da quello della conoscenza. Le straordinarie bellezze paesaggistiche e le peculiarità del sentiero percorso si uniscono così alle informazioni di carattere geologico, storico, ambientale e geografico.
Quest’anno il sentiero prescelto ci ha condotto verso il bivacco Fusco, dal quale già si può gustare la vista di tutto l’anfiteatro glaciale. Abbiamo poi proseguito verso la Cima Mammoccio, a torto spesso trascurata dagli escursionisti. Da qui la vicinanza alla sovrastante Cresta della Murelle ne consente di apprezzare tutta la sua bellezza da un punto di vista privilegiato. Raggiunta quindi la Cresta, il percorso diventa più alpinistico e accattivante: calpestare una barriera corallina di oltre cento milioni d’anni fa e costatare con i propri occhi l’importante presenza di fossili crea sicuramente ogni volta un’emozione negli appassionati.
Hanno partecipato 62 escursionisti

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

5 settembre 2004

MAIELLA

Valle di Guardiagrele

ESCURSIONE INTERSEZIONALE

“Sentiero del cinquantenario del CAI di Guardiagrele”

in collaborazione con
l’Associazione Nazionale Alpini Gruppo di Guardiagrele


GRAZIE!
Carissimi amici non vogliamo nascondere la soddisfazione per la vostra presenza a questa che, per noi, è diventata ormai la festa della nostra Sezione. Una festa è bella anche perché ci sono tanti ospiti. Tante le Sezioni rappresentate, vicine e lontane.
Onoratissimi poi di avere tra noi il Consigliere Centrale Onofrio Di Gennaro che, oltre che effettuare tutta l’escursione, il giorno prima ci aveva dedicato un’interessante DIA proiezione di “Itinerari alpinistici sui vulcani della Terra” e dell’impegnativa spedizione sull’Aconcagua “Tetto delle Americhe”.
L’escursione, come ormai tradizione, si è svolta interamente all’interno della Valle di Guardiagrele, in un ambiente naturale splendido, con sentieri che s’inerpicano tra i boschi della Maielletta raggiungendo luoghi veramente suggestivi, come la Cascata S. Giovanni, la sella di Pietro Cioppo, Il Campanaro …
Ringraziamo anche Don Rocco Calabrese che ha celebrato la messa al campo.
La “festa” è poi continuata a Valle della Monache, con un simpatico e, a quanto sembra, apprezzato “rinfresco” nei pressi della Baita degli Alpini di Guardiagrele.
Hanno partecipato 260 escursionisti.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

26 settembre 2004

MONTI ERNICI

GITA – ESCURSIONE CON IL CAI DI ALATRI

Certosa di Trisulti (825 m.) – Monte Rotonaria (1744 m.)

Questa domenica con tempo incerto e piovoso non ha creato il solito entusiasmo di partecipazione tra i nostri soci. In ogni caso la gentilezza e la premura, del Presidente Scerrato e degli alti amici del CAI di Alatri, hanno ampiamente ripagato i partecipanti a questa gita.
La Certosa di Trisulti, il Monte Rotonaria leggermente imbiancato dalla prima neve, la visita alla Città di Alatri … tutto sommato possiamo stilare, ancora una volta, un risultato positivo.

Foto Carlo Iacovella

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

10 ottobre 2004

PARCO NAZIONALE DELLA MAIELLA

Colori dell’autunno, sulle tracce di Briganti e Pastori

Giornata dedicata ad un escursionismo “diverso dal solito” con la riscoperta di sentieri a torto trascurati.
Il periodo, sapientemente scelto, ci ha consentito di cogliere “l’attimo fuggente” dell’inizio dei colori autunnali. Le Gobbe di Selvaromana, il Monte Ugni, la Valle dell’Orfento erano uno spettacolo di colori. Il giallo, il rosso, il marrone si contrapponevano al verde intenso dei pini mughi. Le cime più alte della Maiella, imbiancate già dagli ultimi giorni di Settembre, mostravano ancora tracce di neve.
Il cielo un po’ velato ha forse penalizzato in parte gli amanti della fotografia, ma il clima è stato abbastanza clemente.
Il tema dell’escursione ci ha fatto compagnia durante tutta la giornata: “sulle tracce di briganti e pastori”. Visitare luoghi che hanno dato riparo alla gente di montagna, nelle alterne vicende d’infaticabili pastori o di disperati divenuti “briganti” per necessità nella seconda metà dell’800. Toccare con mano i messaggi lasciati alla futura memoria sulle “Tavole dei Briganti” e, poi ancora, le postazioni dei soldati che li dovevano tenere a bada … Insomma un’escursione che ha creato anche un pizzico d’emozione.
Hanno partecipato 38 escursionisti

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

31 ottobre 2004

ANTRODOCO

Gita – Escursione Intersezionale C.M.I

VI edizione “ALTA VIA DEL MARRONE”
Passeggiata tra i castagneti di Antrodoco

“Ultima” escursione ufficiale del programma di quest’anno.
Ospitati e guidati dal gentilissimo Eligio Boccacci e da tutti gli amici del CAI di Antrodoco che hanno dovuto fronteggiare la bell’invasione degli oltre 400 soci delle tante Sezioni rappresentate.
Un lungo “serpentone” umano si è snodato su per antichi sentieri, inoltrandosi in secolari boschi di castagni, ancora carichi dei preziosi frutti, colorati delle calde tonalità autunnali. Camminare nel sottobosco “dorato” da un incredibile tappeto di foglie e di “ricci” ha trasmesso, a tutti noi, piacevoli emozioni.
Per il CAI di Guardiagrele hanno partecipato 47 escursionisti.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire



Tutte le foto contenute nel sito sono di proprietÓ dei rispettivi autori, pertanto Ŕ vietato copiare o riprodurre il materiale senza previo consenso degli stessi.

Torna alla pagina precedente - Torna alla pagina principale