PROGRAMMA 2014


PER INFORMAZIONI:

In Sede: Via Don Minzoni, 1 66016 Guardiagrele - Tel 0871 83359
Il venerdì precedente le escursioni dalle 21,00 alle 22,00
e-mail: info@caiguardiagrele.it

Salvo diversa comunicazione, il ritrovo dei partecipanti alle escursioni sarà  il parcheggio di Via Anello (nei pressi del semaforo di Via Marrucina) - Guardiagrele. Le escursioni del presente programma potranno essere modificate od annullate a discrezione del direttivo, pertanto è opportuno informarsi in Sede, consultando la bacheca di Via Roma - Guardiagrele, su internet o ai numeri telefonici a disposizione.

Vai allo Storico Programmi - Torna alla pagina principale

Programma 2014 CAI Guardiagrele

Clicca QUI o sulla COPERTINA e sfoglia ON LINE il programma tipografico
(scaricabile anche in formato pdf)

Clicca QUI per scaricare la presentazione PPT del Programma (pdf)

6 gennaio 2014

GRAN SASSO D’ITALIA (Parco d’Inverno)
XI edizione del Presepe Vivente nella Grotta della Valianara (1600 m)
Con il patrocinio del Comune di Castel del Monte
Abbinata ad un’escursione con sci da fondo e “ciaspole”
A/R : Prati di Cretarola, Piano dell’Ospedale, Canyon della Valianara, Grotta della Valianara.
Difficoltà  EAI
Mezzo di trasporto: Auto Proprie

12 - 19 - 26 gennaio 2014

CORSO SCI DA FONDO / CIASPOLATA
Difficoltà  EAI

2 - 9 - 16 - 23 febbraio 2014

CORSO SCI DA FONDO / CIASPOLATA
Difficoltà  EAI

2 - 9 - 16 marzo 2014

CORSO SCI DA FONDO / CIASPOLATA
Difficoltà  EAI

30 marzo 2014

SALSICCIATA AL RIFUGIO PISCHIOLI
Anche quest’anno vogliamo iniziare le escursioni in montagna con la classica salsicciata, un momento conviviale che non dovrebbe mai mancare tra gli escursionisti dopo che hanno condiviso insieme la fatica.
TEMPO COMPLESSIVO : Circa 1 ora
DIFFICOLTA’: E
DISLIVELLO: circa 400 mt

6 aprile 2014

CAMPAGNE DI GUARDIAGRELE "LA SALAROLA"
Difficoltà : E
Dislivello: 200
Categoria: Per Tutti
Un tuffo tra le campagne di una zona di Guardiagrele poco
conosciuta alla riscoperta della SALAROLA

21 aprile 2014

LUNEDI DI PASQUETTA - Gita fuori porta
Abbazia di Montecassino Gaeta e Montagna spaccata
Classica «Scampagnata» alla portata di tutti per passare una bella giornata con il CAI

25 – 26 – 27 aprile 2014

DOLOMITE LUCANE
25 – Partenza da Guardiagrele per la CERTOSA DI PADULA e visita a alle Grotte di Pertosa;
26 – Trekking sulle Dolomiti Lucane, in alternativa visita a Castel Mezzano e Pietra Pertosa;
27 – Visita a Matera ed i suoi sassi, ripartenza per Guardiagrele;
DIFFICOLTA’: T

4 maggio 2014

CASCATE DELLA MORRICANA
Escursione immersa nel bosco della Martese , nei Monti della Laga , una esplosione di colori in primavera ed autunno, con la presenza del lupo e del picchio, prima di arrivare alla cascata con i suoi 40 mt di salto.
Lunghezza: 16 Km.
Difficoltà : E
Dislivello: mt. 240

11 maggio 2014

VERSO LA LIBERTA’ – PASSAGGIO DEL FRONTE
Seconda edizione di questa unica ed interessante escursione per ripercorrere i tratti di sentieri utilizzati dalla popolazione durante la Seconda Guerra mondiale, per attraversare il « Fronte » e raggiungere i territori liberati dagli alleati.
Lunghezza: cica 7 Km.
Difficoltà : EE
Dislivello complessivo : circa 300 mt.

25 maggio 2014

INSEDIAMENTI MEDIEVALI DEI MONTI PIZZI - CARCERI DA PIETRANSIERI
Prosegue il cammino culturale della TAM e della Commissione Scientifica Regionale del CAI, alla scoperta degli insediamenti medievali che hanno segnato la nostra storia.
Lunghezza: Circa 2 Km.
Difficoltà : E
Dislivello complessivo: 200 mt.

2 giugno 2014

VALLE UPRANO
Bellissima escursione nella valle di Pennapiedimonte nel cuore del Parco Naz.le della Majella, tra boschi , affacci sulla sua valle meravigliosa e selvaggia passando per il rifugio Pischioli. Accompagnati dalla «GUIDA» per eccellenza, (LUCIANO) conoscitore di ogni piccolo anfratto della valle, non mancherà nel percorso di sostare in qualche grotta e conoscerne la storia in ogni minimo dettaglio.
Tempo di percorrenza: 5 ore
Difficoltà: EE
Dislivello: 500

8 giugno 2014

PIZZO DETA (Monti Ernici)
Bella e lunga escursione che sale gradualmente tra faggi e creste rocciose, fino ad arrivare al naturale anfiteatro delle cime del Pratillo dove è d’obbligo fare una sosta per godersi lo spettacolo che si presenta tra la cima del Pratillo e Pizzo Deta, un vuoto di un centinaio di metri tra le due cime e tutto il canalone di Peschiomacello fin giù a San Vincenzo V.R. Da qui il cammino continua tutto in cresta fino a raggiungere la cima di Pizzo Deta, che come a volerci ripagare, ci offre una vista spettacolare che va dal Terminillo al Velino, dal Gran Sasso alla Majella, dai monti della Meta ai Ausoni-Lepini fino alla debole visione del Promontorio del Circeo. Tempo di percorrenza: Circa 5 ore
Difficoltà: EE
Dislivello: mt. 1125

29 giugno 2014

PIZZO DEL DIAVOLO (Monti Sibillini)
Balconata su tutte le splendide bellezze naturali del Parco essendo la più bella traversata delle creste dei Sibillini, da Forca di Presta a Foce di Montemonaco. La salita è splendida e non ardua, diventando uno spettacolo con l'immensa propaggine rocciosa del Pizzo del diavolo che si tuffa nel singolare lago di Pilato sdoppiato. Non mancherà per gli appassionati di fotografia una sosta per la vista che offre questo crinale sul Piano Grande e Piccolo di Castelluccio di Norcia.
Tempo di Percorrenza: circa 9 ore
Difficolta: EE
Dislivello: mt. 900

6 luglio 2014

LA MONTAGNA SCRITTA
Continua il percorso culturale/escursionistico legata ai segni dell’uomo che hanno frequentato per vari motivi le nostre montagne, si parte dal Rifugio Pomilio e si rimane in zona scoprendo durante la escursione i segni dei nostri antenati scoperti di recente.
Tempo di percorrenza: 3 ore
Difficoltà: E
Dislivello: 150

13 luglio 2014

MONTE AMARO (Parco Naz.le della Majella)
Una delle classiche escursioni che la nostra sezione svolge ogni anno, l’arrivo alla meta è «amara» come il suo nome ma ogni volta che ci si arriva si prova sempre una diversa, appagante e piacevole sensazione di essere riusciti in una «impresa». Si arriva sempre in una località diversa dall’anno precedente. Quest’anno ci troveremo in vetta insieme agli amici del CAI di Sulmona, Ortona, Castel di Sangro e Isola del Gran Sasso e la chiuderemo a Fonte Romana.
Tempo di percorrenza: Circa 10 ore
Difficoltà: EE
Dislivello: Circa 900 mt.

20 luglio 2014

MONTE GENZANA
ll gruppo del Genzana inizia dalla piana di Sulmona, sulla sua lunghissima cresta e isolato dai grandi massicci appenninici, risulta uno dei punti migliori per osservare i più severi scenari d’Abruzzo. Alle sue pendici vive e sopravvive la storia silente di grandi e piccole località che da secoli lotta contro la difficoltà della vita in montagna.
Tempo di percorrenza: Circa 4 ore
Difficoltà: EE
Dislivello: Circa 450 mt.

27 luglio 2014

ABBAZIA SAN VINCENZO AL VOLTURNO – SCAPOLI
Oggi faremo la visita all’abbazia di San Vincenzo al Volturno, antico insediamento monastico costruito nel VII secolo da tre principi beneventani di stirpe longobarda alle sorgenti del fiume Volturno. la giornata si chiude al paese di Scapoli , comune nella Provincia di Isernia di circa 800 abitanti, per la visita al famoso Festival Internazionale della Zampogna.
Tempo complessivo: Intera Giornata
Difficoltà: T

3 agosto 2014

CIMA MURELLE
L’escursione di Cima Murelle insieme a Monte Amaro sono le due classiche della nostra sezione, dove non si può assolutamente mancare, per vari motivi: i camosci appisolati sulle creste, la pinguicula sul sentiero che porta al bivacco Fusco, i cuscinetti di Artemisia Petrosa e tanto altro ancora.
Tempo di percorrenza: Ore circa 8 ore
Difficoltà: EE
Dislivello: 925 mt.

10 agosto 2014

CIMONE DI SANTA COLOMBA (Gran Sasso e Monti della Laga)
Il Cimone di Santa Colomba è una cima nascosta. Si erge incassata fra i valloni di Fossaceca e del Malepasso, appena sotto alle rocciose cimette di Santa Colomba. Se si osserva da lontano difficilmente si riesce a capire che questo rilievo avente la forma di una grande lucertola è una montagna a sé stante. L’unico posto dove questo piccolo mistero si svela pienamente è osservando la montagna dall’abitato di Isola del Gran Sasso. Non a caso gli isolani sono soliti indicarla con l’appellativo di “Lucertolone”. Sulle pendici della montagna, a un’ora di cammino dalle Piane del Fiume, sorge una minuscola chiesetta dedicata a Santa Colomba meta ogni prima domenica di settembre di un pellegrinaggio molto popolare a Pretara e in tutta la valle Siciliana. Intersezionale con il CAI di Isola del Gran Sasso.
Tempo di percorrenza: Circa ore 7
Dislivello: mt. 1100
Difficoltà: EE +

16 - 24 agosto 2014

SETTIMANA VERDE (Programma a parte)

31 agosto 2014

CORNO GRANDE – Ferrata Ricci – Vetta Orientale
La vetta Orientale, seppur più bassa di soli nove metri della gemella Occidentale, è una cima bellissima, inferiore solamente a quella Occidentale, ma molto più affascinante e a detta di tanti alpinisti una delle più belle salite di tutta la catena appenninica. Dalla Madonnina si segue il sentiero che in circa un'ora porta al Rifugio Franchetti passando per il Passo delle scalette e il vallone delle Cornacchie. A questo punto il sentiero parte proprio dietro il rifugio e con una breve mezzacosta si raggiunge l'attacco della ferrata. Un primo tratto attrezzato permette di risalire la prima rampa, che porta dopo un breve tratto non attrezzato sul "filo di cresta". Da qui la vista sul paretone è spettacolare. Al termine del tratto attrezzato c'è un delicato passaggio esposto. Quindi si segue facilmente la cresta fino a raggiungere la sella tra l'anticima e la cima. Dalla sella si prosegue fino ad incontrare la normale che sale dal Calderone e quindi si raggiunge la vetta.
Tempo di Percorrenza: circa 8 ore
Difficoltà: EEA (Passaggi di I e II Grado)
Dislivello: circa 1050 mt.

7 settembre 2014

LA NOSTRA FESTA NELLA VALLE
Come ogni anno , è arrivato il momento di festeggiare il nostro sodalizio nella nostra valle, in un ambiente tipicamente « alpino » vengono svolte più escursioni, e ci si rivede tutti presso la baita dove gli amici alpini capitanati dal vecio Nicola cucinano e distribuiscono il rancio , il tutto con il contorno di un buon bicchiere di vino e di una canzone di montagna.
Lunghezza: Varie
Difficoltà: E –EE
Dislivello: Vario

7/11 settembre 2014

ESCURSIONI VARIE CON LO SCI CLUB ALPINO Lentate sul Seveso

22/26 settembre 2014

ESCURSIONI VARIE CON IL CAI DI VALENZA PO (AL)

28 settembre 2014

BOMINACO – TRATTURO MAGNO – GROTTE DI STIFFE
Giornata non faticosa ma intensa, che parte da Bominaco dove si visita l'oratorio di San Pellegrino, facente parte di un complesso monastico all’interno del quale rientra la vicina chiesa di Santa Maria Assunta, un'iscrizione sulla parete di fondo dell'oratorio ne fa risalire la costruzione al 1263, l’escursione prosegue per Tussio, il suo nome deriverebbe dal nome del santo che si dice avrebbe dimorato nelle sue grotte, vista la salubrità dell'aria e che nei tempi passati evitò agli abitanti pestilenze e malarie. Sorge ai limiti dell'antico tratturo che in tempi di transumanza era attraversato dai greggi diretti in Puglia, tracciato quest'ultimo sull'antica Via Claudia, notevoli sono le testimonianze dell'antica civiltà romana, da una coppia di leoni di pietra fino al vicino sito archeologico di Peltinium dove si chiude la prima parte della giornata. Si pranza e si arriva alle Grotte di Stiffe la visita si sviluppa per circa 700 metri e permette di ammirare sale di grande fascino attraversate dalle acque impetuose del torrente, si entra nella prima Sala detta del Silenzio poiché è l’unica a rimanere all’asciutto per un periodo dell’anno, percorrendo una galleria artificiale ci si immette nella Sala della Cascata, dove il torrente da vita ad una fragorosa cascata alta circa venti metri e che cambia aspetto a seconda della portata dell’acqua, dopo essere passati accanto ad un’altra cascata di circa 5 metri, si entra nella Sala delle Concrezioni, una delle più suggestive, dove lo stillicidio dell’acqua ha creato stalattiti e stalagmiti di rara bellezza. Proseguendo si costeggia il Lago Nero e si giunge nell’ultima sala dove termina il percorso attrezzato.
Tempo Complessivo: Intera Giornata
Difficoltà: T-E
Dislivello: 100 mt

12 otobre 2014

MONTE MARSICANO
L'escursione è una classica del Parco Nazionale d'Abruzzo e per questo molto frequentata. Il tragitto è molto vario; offre all'escursionista la possibilità di ammirare una serie di paesaggi, dai valloni boschivi alle tipiche zone appenniniche d'alta quota. Lungo la cresta sommitale è possibile ammirare la valle Orsara, una delle più belle valli glaciali del gruppo.
Tempo di Percorrenza : Circa 7 ore
Difficolta’: E+
Dislivello Complessivo : mt. 1500

26 ottobre 2014

CASTAGNATA 2014
Per la consueta castagnata, quest’anno ci recheremo nella splendida cornice di Trisungo dove si terrà la 19^ edizione di “MARRONE CHE PASSIONE” sagra dei prodotti e delle specialità enogastronomiche della zona. Trisungo è un piccolo borgo situato sulle sponde del fiume Tronto e sulla antica Via Salaria di cui resta un cippo miliario del I° secolo A.C., in un territorio, quello di Arquata del Tronto, compreso in due parchi Nazionali (Gran Sasso e Monti della Laga e Monti Sibillini) e ricco di bellezze storiche e naturalistiche.
Tempo complessivo: Intera Giornata
Difficoltà : T

1/20 novembre 2014

Corso base di escursionismo;
Corso di Orientamento con bussola e cartina IGM;
Corso di Orientamento con GPS.

27 novembre 2014

SCADENZA PRESENTAZIONE FOTO del

XXV Concorso Fotografico "Il Parco Nazionale Della Majella"

Il Concorso è come sempre dedicato ai migliori scatti effettuati dai nostri soci durante le varie escursioni sezionali.

29 novembre 2014

CENA SOCIALE DELLO SCARPONE
Anche quest’anno gli «stellati» Chef Peppino e Angela metteranno a nostra disposizione il loro ristorante e ci faranno «vedere» e soprattutto assaggiare la famosa «stella».

dicembre 2014

Tutte le domeniche di Dicembre, in presenza di neve, saranno organizzate uscite con le ciaspole e con gli sci da fondo

28 dicembre 2014

DIAMOCI GLI AUGURI DI FINE ANNO SULLA NEVE

Classificazione delle difficoltà

  • T: percorso turistico Itinerario facile e alla portata di tutti per lunghezza e dislivello; si svolge normalmente su stradine e sentieri ben evidenti e non crea comunque incertezze o problemi di orientamento.
  • E: percorso escursionistico Itinerario di una certa lunghezza e/o dislivello, che si sviluppa su sentieri o tracce; può comprendere tratti ripidi o esposti. Richiede conoscenza della montagna, un certo senso dell'orientamento e buon allenamento alla camminata, oltre a calzature ed equipaggiamento adeguati.
  • EE: percorso per escursionisti esperti Itinerario generalmente lungo e faticoso, che richiede capacità  di muoversi in ambienti particolari (terreno impervio ed infido, pietraie, nevai non ripidi, pendii aperti e boschi senza chiari riferimenti, tratti aerei ed esposti oppure rocciosi). Necessitano: esperienza in montagna, buon senso dell'orientamento, passo sicuro, assenza di vertigini, equipaggiamento, attrezzatura e preparazione fisica adeguate.
  • EEA: percorso per escursionisti esperti con attrezzature Itinerario che richiede l'uso dei dispositivi di autoassicurazione (ad esempio certi percorsi attrezzati e le vie ferrate)
  • EAI: percorso escursionistico in ambiente innevato; itinerario che richiede l'utilizzo di racchette da neve

Vai allo Storico Programmi - Torna alla pagina principale